Prossimamente ...

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

 

i prossimi eventi a Lido di Classe

itende

itende

itende
Menu

Avevo scritto questa pagina il 14 agosto 2012 per ricordare che a Lido di Classe si rinnovava la tradizione dei Falò di Ferragosto che hanno accompagnato ormai almeno due generazioni.

Senza pensare che proprio quest'anno la tradizione si sarebbe fermata, bloccata da tutte le forze dell'ordine 

 

Quella dei falò in spiaggia la notte di Ferragosto era una tradizione, che va avanti da almeno 30 anni e che in tanti si battono perché non muoia.

Un'ordinanza regionale però vieta i fuochi in spiaggia (eccezion fatta per particolari avvenimenti e previa autorizzaione a 15 giorni dall'evento. (leggi l'intera ordinanza balneare regionale 2012).

Il giorno 14 agosto, quando la macchina dei falò è già organizzata e centinaia di ragazzi hanno tutto pronto per la notte, la polemica di qualcuno coinvolge tutte le forze dell'ordine: polizia, carabinieri, vigili del fuoco, capitaneria di porto e corpo forestale si sono presentati sulla spiaggia di Lido di Classe e, con grossi trattori hanno riempito le buche appena scavate sequestrando taniche di carburante e legna, che servivano per dar vita ai falò.

A sostegno della tradizione c'è Piergiorgio Vasi, vicepresidente vicario Endas Regionale Emilia-Romagna, strenuo difensore della tradizione.

"Trent'anni di tradizione di libertà e di turismo giovanile rischiano di essere spazzati via da una interpretazione pedissequa e restrittiva delle norme che regolano l'uso delle spiagge - scrive -. Anche quest'anno giovani da tutta la Regione si sono riversati a Lido di Classe nella spiaggia libera adiacente la foce del Savio, muniti di pale e vanghe per preparare le buche attorno alle quali trovarsi a passare la notte di ferragosto attorno al falò. Ma qualche benpensante ha ritenuto fosse opportuno chiamare la Capitaneria di porto, per distogliere tre agenti della Guardia costiera, impegnati in azioni certo piû importanti per la sicurezza dei turisti e dei cittadini, tre agenti per fermare centinaia di ragazzi intenti a costruire, e per una notte, a esercitare un gioco di libertà".

"La tradizione ultratrentennale non ha mai creato problemi - continua Vasi -, un tempo occupava tutta la spiaggia libera verso foce bevano, ma giustamente, la paura degli incendi ha ristretto la consuetudine solo alla foce del Savio. Oggi impedire anche questi fuochi sarebbe davvero la conferma che in questo Comune si sta affermando una cultura repressiva e bigotta volta a reprimere ogni forma di espressione della spontaneità e della libertà dei giovani. Si tratta di una estate sotto tono e non credo che un po di giovani e di curiosi disposti a consumare nei bar e nei supermarket faccia così male. Vengano gli amministratori a vedere cosa sono i falò di Lido prima di inviare agenti di sicurezza a reprimere presunti pericoli. I fenomeni spontanei vanno lasciati alla loro spontaneità o almeno regolamentati in modo da impedire eventuali pericoli ma mai repressi in nome di un presunto pericolo di 'trasgressione', come i giovani sembrano ormai interpretare tutti questi divieti. In nome della libertà di aggregazione si salvino i falò di Lido di Classe".

Ognuno può pensarla come vuole, personalmente ritengo che fosse giusto impedire i falò quando questo erano organizzati davanti alla pineta della Bassona per l'evidente rischio incendi, ma una volta 'segregati' nella minuscola spiaggia libera (lo stesso spazio riservato alla frequentazione dei cani durante il giorno) questo pericolo era scongiurato.

Gli altri 'danni' cui gli abitanti del posto potrebbero lamentare (rumore, fumo ecc... ) ritengo che per una notte all'anno si potrebbero sopportare visto l'indotto turistico.

Per dare loro una ricompensa per i torti subiti, li invito a seguire i trattori il mattino seguente per guardare le facce dei reduci che a quella visione immagino resteranno traumatizzati  almeno fino al 15 agosto successivo.

 

Vi invito a commentare l'accaduto scrivendo a info@lidodiclasse.com

 Foto fatte ai falò del 2011

stop view
/
      i falò di ferragosto sono una tradizione di lido di Classe, purtroppo negli anni si sta perdendo per le restrizioni legate alla sicurezza imposte dalle forze dell'ordine. Un vero peccato per noi che hanno vissuto i primi falò oltre il bagno Gogo !
      ozio_gallery_fuerte
       

       

       

       

      Appuntamenti a Lido di Classe

      Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1
      2
      3
      4
      5
      6
      7
      8
      9
      10
      11
      12
      13
      14
      15
      16
      17
      18
      19
      20
      21
      22
      23
      24
      25
      26
      27
      28
      29
      30

       

       

      Fabrizio Farneti 
      CF FRNFRZ69D704M   
      Contatti

      I prossimi eventi a Lido di Classe

      Built with from JoomlaShine